Area spogliatoi e centro benessere Club La Meridiana – Casinalbo (MO)

Committente: Privato – Club La Meridiana
Localizzazione: Casinalbo, Modena
Ruolo: Progettazione
Programma: Area spogliatoi e centro benessere
Stato di avanzamento: Progetto di concorso
Tempi: Progetto: 2007
Superficie: 300 mq
Importo lavori:

Descrizione del progetto
Intervento di ristrutturazione dell’area spogliatoi e progettazione del Centro Benessere.
TEMA: potenziare la struttura del complesso sportivo e ricostruire un sistema connettivo che integri tra loro le attività preesistenti disomogenee per i percorsi di utilizzo dei soci del club, e ormai invecchiati dal continuo ed aumentato flusso di frequentatori specialmente nel periodo estivo, pur conservando la loro caratterizzazione e specificità dei materiali. I temi principali sono:

• Ristrutturare ed ampliare gli spogliatoi esistenti della zona sportiva del club ormai obsoleti e non più adeguati alle nuove esigenze e funzionalità richieste dalle attività svolte dal circolo;

• Inserire una nuova zona da dedicare a centro benessere;

• Prevedere spogliatoi specifici per il gioco del calcio e per eventuali manifestazioni sportive aperte a terzi.

Si è pensato ad un re-styling ed ampliamento dei servizi, partendo da un’analisi attenta dei percorsi. Attualmente esiste un unico asse rettilineo “corridoio centrale” che porta agli spogliatoi tutti disposti sul lato piscina. Per integrare la costruzione esistente con il nuovo ampliamento si è pensato ad una forma circolare (come il volume della palestra esistente), ripartendo le funzioni e le destinazioni d’uso rispetto al corpo scale principale (piazza), posizionato al centro dell’edificio. Nuovo simbolo del club diviene fulcro per poter accedere agli spogliatoi e alle attività sportive separando la zona reception dai servizi e filtrando gli accessi al nuovo centro benessere previsto al piano primo. La piazza arredata con due panche aggettanti in legno e rivestita con pareti interne in lamelle di legno di cedro, prende luce dal diverso orientamento delle stesse lamelle che danno anche illuminazione alle scale ma allo stesso tempo limitano l’introspezione nei percorsi al centro benessere. Al piano terra, sul lato sud, si sviluppano gli spogliatoi uomini e donne, ampliati ed unificati agli spogliatoi dei ragazzi e ragazze (secondo le normative sportive vigenti) con l’aumento dei servizi e delle docce. Il percorso di accesso alle piscine viene mantenuto diretto dagli spogliatoi con un ripristino del verde e due nuovi percorsi a rampa con marciapiedi in legno che portano ad un’ unica zona prevista di docce esterne. Sul lato nord si sviluppano un terzo spogliatoio per l’attività calcistica del club o di supporto al principale spogliatoio maschile, uno spogliatoio per i maestri ed i servizi igienici per i frequentatori del club. Sul lato ovest si è mantenuta la centrale termica esistente, e si è pensato di risistemare l’attuale area dello spogliatoio uomini trasformandola in infermeria, comunicante sia con la piscina che con i campi da tennis coperti. Sono stati organizzati, inoltre, due nuovi depositi per le attrezzature ed una nuova area per gli impianti. Al piano primo si sviluppa il nuovo ampliamento di mq 149 per ospitare il centro benessere, attrezzato di solarium, zona relax, sauna, bagno turco, doccia scozzese e cromoterapia. Al centro benessere si accede direttamente dagli spogliatoi tramite scale o tramite un vano ascensore per i portatori di handicap, evitando così interferenze a livello di accessi e fruibilità tra le attività ed ottenendo un impatto visivo contenuto. Materia prima per i rivestimenti dei nuovi fronti esterni è il legno, che dona compattezza ed omogeneità con l’esistente. Una schermatura frangisole in lamelle di legno, si alterna a seconda dell’affaccio e dell’orientamento: alla parete completamente cieca del lato sud si contrappongono le aperture schermate della zona nord, le grandi finestrature schermate della copertura inclinata scandiscono, poi, tutto il prospetto sud. Oltre allo studio delle funzionalità si è prestata attenzione al confort ed all’impatto estetico, pensando di utilizzare, per le pavimentazioni ed i rivestimenti degli spogliatoi, una ceramica a listello ad effetto legno, mentre per il pavimento del centro benessere, un parquet con essenza teck resistente ai vapori e agli sbalzi idrometrici dell’ambiente. Sia per la ristrutturazione dell’esistente che per la nuova sopraelevazione, si prevede l’utilizzo di un isolamento termico (cappotto esterno) che rispetti i parametri del risparmio energetico ed i parametri previsti della legge sul risparmio energetico. Si prevede, inoltre, l’isolamento della copertura, introduzione di infissi ad alto risparmio energetico, l’utilizzo di rubinetteria con flusso dosato per l’erogazione dell’acqua e un opportuno dimensionamento degli impianti nel rispetto del D.lgs 311/06.

Torna alla categoria: 03 - COMMERCIALE 2007